Fondazione Montanelli Bassi
home | contatti | cerca
 

Premio di scrittura Indro Montanelli. I vincitori delle precedenti edizioni


Prima edizione (2003). Il Premio alla carriera fu assegnato il 13 maggio, a Fucecchio, a Ettore Mo. Non fu invece assegnato il Premio Giovani, che aveva come tema “Giornalismo: reportage dall’Italia”. L’ammontare del premio fu utilizzato per organizzare una serie di incontri tra giornalisti di chiara fama e giovani avviati alla professione giornalistica al fine di discutere temi relativi alla comunicazione e alla scrittura

Seconda edizione (2005). Il tema proposto era la “divulgazione storica”.  Il Premio alla carriera fu assegnato a Miriam Mafai, mentre il Premio Giovani andò a Diego Librando. La cerimonia di consegna si tenne a Milano, il 12 maggio, presso la Fondazione Corriere della Sera.

Terza edizione (2007). Il tema proposto era “Ritratto di città. Inchieste, servizi, riflessioni su una città italiana”. Il Premio alla carriera fu assegnato a Enzo Bettiza, mentre per la Sezione “Giovani” risultarono vincitori ex aequo Damiano Beltrami e Giampiero Caldarella. La consegna dei premi avvenne a Fucecchio il 1 giugno.

Quarta edizione (2009). I vincitori furono, per la sezione alla carriera, Sergio Zavoli e, per la sezione Giovani, dedicata al tema “Storie quotidiane del mondo delle migrazioni”, Stefano Liberti. La cerimonia di consegna avvenne a Milano nella Sala Montanelli della Fondazione Corriere della Sera, il 22 febbraio.

Quinta edizione (2011). Il premio alla carriera fu assegnato il 3 dicembre, a Fucecchio, a Gian Antonio Stella, mentre il Premio Giovani andò ex aequo a Danilo Chirico e ad Alessio Magro. Il tema, connesso al 150° dell’Unità d’Italia era il seguente: “A fare l’Italia alcuni pochi italiani ci sono, senza e contro i più, riusciti. A fare gl’italiani, l’Italia, in centocinquant’anni, non c’è riuscita; anzi non ci s’è nemmeno provata” (da “La stanza di Montanelli”, Corriere della Sera, 19 giugno 1997). Italiani oggi. Cronache, inchieste, ritratti da un paese tra sfiducie e voglia di speranza”.

Sesta edizione (2013). I premi furono consegnati il 10 dicembre a Milano, presso la Fondazione Corriere della Sera, a Domenico Quirico (Premio alla carriera) e a Azzurra Meringolo (Premio Giovani). Tema proposto era “L’incontro: con personaggi, luoghi, fatti”

Settima edizione (2015). I vincitori furono Massimo Fini (Premio alla carriera) e Mirella Molinaro (Premio Giovani). Tema proposto era "Giovani: lavoro, innovazione, mobilità". I premi furono consegnati a Fucecchio il 7 novembre.

 

Ottava edizione (2017). I premi furono consegnati a Milano, il 23 ottobre presso il Teatro Franco Parenti, a Gianfranco Ravasi (Premio alla carriera) e a Andrea Marinelli (Premio Giovani). Menzione speciale per Gabriele Santoro. Il tema proposto era il seguente: “Saper navigare in questa bonaccia sarà il vostro silenzioso eroismo. Così, nel 2000, Indro Montanelli concludeva la sua risposta a una giovane, dopo aver confrontato i drammi e le difficoltà che avevano gravato sulla generazione vissuta tra le due guerre mondiali con le apparenti certezze di fine secolo. Oggi, a sedici anni di distanza, nel mondo globalizzato, e tornato ad essere fortemente agitato, quale futuro hanno e vogliono i giovani che crescono tra nuovi drammi internazionali e locali, tra nuovi ponti e nuovi muri?”




     

 
© 2009-2018 - Montanelli Montanelli Bassi - Codice fiscale 91003700480