Fondazione Montanelli Bassi
home | contatti | cerca
 
30 maggio

Il Premio di scrittura Indro Montanelli 2019 a Viviano Domenici


ll Premio di scrittura Indro Montanelli 2019 a Viviano Domenici.
A Virginia Della Sala il Premio Giovani
 
Il Premio Nazionale di scrittura Indro Montanelli (Premio alla carriera) sarà assegnato quest’anno a Viviano Domenici, nato a Livorno nel 1940, creatore e per decenni caporedattore delle pagine “Scienza” del Corriere della Sera. Domenici si occupa prevalentemente di antropologia, archeologia e paleontologia e ha partecipato a decine di spedizioni scientifiche negli angoli più remoti del pianeta, sempre alla ricerca di tribù isolate e civiltà scomparse da millenni. Da ricordare la sua collaborazione col Centro Studi e Ricerche Ligabue di Venezia (dal 1981 al 2007), sia come partecipante alle spedizioni internazionali di ricerca in vari continenti organizzate dal suddetto Centro, sia come direttore responsabile (dal 2004 al 2007) della rivista "Ligabue Magazine”. All’attività giornalistica ha affiancato anche quella di illustratore. Numerosi i suoi articoli e i libri su temi di divulgazione scientifica, dai mutamenti climatici ai popoli primitivi a rischio di estinzione fino ai reportage su antiche civiltà scomparse. Tra i suoi libri ricordiamo Contro la bellezza (Sperling & Kupfer 2015); C’è qualcuno là fuori e Notte di stelle, entrambi con Margherita Hack (Sperling & Kupfer 2013 e 2010); Altri naufragi. Storie di amore e di avventura (De Agostini 2010); Alla ricerca delle sette meraviglie. Reportage dal mondo degli uomini (Ponte alle Grazie, 2008) e Nodi segreti degli Incas (Sperling & Kupfer, 2003).  
Il Premio “Giovani” sarà assegnato Virginia Della Sala, nata nel 1989. Irpina di origine, dopo alcune esperienze nei giornali locali si è diplomata presso la scuola di giornalismo di Urbino, dedicandosi intensamente alla professione. Ha scritto per la cronaca di Napoli di Repubblica, collaborando con il visual desk di Repubblica.it e con l’Huffington Post. Attualmente è giornalista per Il Fatto quotidiano e si occupa di ambiente, risorse digitali, di tecnologia e più in generale di temi relativi alla società attuale.
La giuria del Premio di scrittura Indro Montanelli è composta da Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca; Paolo Mieli in rappresentanza della Fondazione Corriere della Sera; Marco Ballarini direttore Biblioteca Ambrosiana di Milano; Andrée Ruth Shammah, direttrice del Teatro Franco Parenti di Milano; Ferruccio de Bortoli, presidente di VIDAS e della Longanesi, delegato dalla Fondazione Montanelli Bassi. 
Il tema sul quale i giovani candidati erano invitati a presentare articoli o libri era il seguente:
Nell’era della comunicazione digitale, velocità estrema nel ricevere e fornire informazione, brevità, incisività e perfino smodatezza di linguaggio sembrano caratteri dominanti e inevitabili anche nel mondo del giornalismo. Ai concorrenti al Premio “Montanelli” 2019 si chiede di illustrare, con articoli a stampa o produzioni di altro genere, le proprie esperienze e le proprie posizioni riguardo a tali fenomeni.
I premi saranno consegnati nel prossimo autunno a Fucecchio. Ulteriori informazioni sul sito della Fondazione Montanelli Bassi (www.fondazionemontanelli.it). 



     

 
© 2009-2019 - Montanelli Montanelli Bassi - Codice fiscale 91003700480