Fondazione Montanelli Bassi
 
31 ottobre

Indro e i suoi lettori: una “stanza” per un dialogo


 

Indro e i suoi lettori: una “stanza” per un dialogo

… Di tutta la mia attività giornalistica (che almeno dal punto di vista quantitativo mi sembra abbastanza consistente) considero questi colloqui col lettore come l’impegno che mi è riuscito meglio, o meno peggio. Se qualcuno mi chiedesse: «Cosa vorresti che, dopo di te, di te rimanesse?» risponderei senza esitare: «Questi colloqui».

……..

Come ogni vicenda sentimentale, anche il rapporto con chi mi scrive è cambiato nel tempo. Ai tempi del «Giornale» era un fidanzamento passionale e complice: i lettori condividevano una battaglia che, ancora oggi, considero sacrosanta.  Alla «Voce» abbiamo consumato un flirt: breve, febbrile, pieno di entusiasmi ma, purtroppo, anche di amarezze. Quello con i lettori del «Corriere», infine, è un rapporto più tranquillo e pacato. Sono stato accolto da lettori che avevo dovuto lasciare ventidue anni fa; altri mi hanno seguito nel corso delle mie peregrinazioni; altri ancora sono nuovi. Tra questi, molti giovani, che sembrano aver capito che li rispetto, ma non intendo corteggiarli. Però il loro ascolto mi procura enorme soddisfazione.

I. Montanelli, Le Stanze. Dialoghi con gli Italiani, R.C.S. Libri, 1998 (dalla Premessa, pp. 3-4, edizione BUR 2018) 



          




     

 
© 2009-2021 - Montanelli Montanelli Bassi - Codice fiscale 91003700480